Pistone idraulico a doppio effetto cosa è e a cosa serve

Pistone idraulico a doppio effetto cosa è e a cosa serve

Pistone idraulico a doppio effetto cosa è e a cosa serve: scopri tutti i nostri consigli

Il pistone idraulico, detto anche cilindro oleodinamico, o altresì martinetto, è un dispositivo che serve ad esercitare forza lineare lungo il proprio asse, generata da un fluido in pressione, nel nostro caso olio minerale.
Ne esistono anche comandati ad aria compressa ed altri fluidi.
Nel campo agricolo trovano molteplici applicazioni, per esempio nelle idroguide, nello spostamento laterale e sollevamento di attrezzature, nei terzi punti idraulici e in tante altre ancora.


Cos’è il pistone idraulico

Nel linguaggio comune i pistoni oleodinamici sono associati agli attuatori idraulici lineari o ai cilindri oleodinamici. Questo termine è stato adottato principalmente perché i pistoni oleodinamici rappresentano una componente essenziale di tali cilindri. Un cilindro idraulico è costituito da un corpo cavo, noto come cilindro vero e proprio, da uno stelo e da un pistone che si muove all’interno del cilindro. Di conseguenza, i pistoni oleodinamici costituiscono una parte integrante dei cilindri oleodinamici.

Si possono trovare pistoni oleodinamici a singolo effetto o a doppio effetto. Ad esempio, il cilindro a doppio effetto, si distingue dal cilindro a singolo effetto poiché è in grado di generare spinta in entrambe le direzioni assiali. Ciò consente al pistone di muoversi lungo il suo asse in entrambi i sensi. L’olio viene quindi spinto in pressione sia nella camera di spinta che nella camera di tiro, garantendo così un controllo completo del movimento del sistema.
Questo tipo di cilindro idraulico è particolarmente adatto per applicazioni in cui il ritorno del pistone non può avvenire semplicemente per gravità, ad esempio quando si lavora in condizioni di inclinazione o ribaltamento.

Funzionamento pistone idraulico a doppio effetto

Il pistone idraulico a doppio effetto è un componente meccanico che sfrutta la pressione dei fluidi per generare forza e movimento. La sua caratteristica principale è la capacità di spostarsi in entrambe le direzioni, sia in fase di estensione che di ritrazione, grazie all’uso di un cilindro con due camere separate e fluido idraulico in pressione.

  • Estensione: quando il fluido viene pompato nella camera posteriore del cilindro, spinge il pistone verso l’esterno, generando un movimento di estensione.
  • Ritrazione: al contrario, quando il fluido viene pompato nella camera anteriore del cilindro, spinge il pistone verso l’interno, causando un movimento di ritrazione.

Applicazioni nelle Macchine Agricole del pistone a doppio effetto

L’applicazione del pistone idraulico a doppio effetto nelle macchine agricole è estremamente versatile e spazia su una vasta gamma di attività. Di seguito sono riportati alcuni esempi significativi:

Sollevamento e Movimentazione
Nei trattori agricoli, il pistone idraulico è spesso impiegato nei sistemi di sollevamento, consentendo agli agricoltori di alzare e abbassare attrezzature pesanti come aratri, seminatrici, e attrezzi per la lavorazione del terreno. Questo meccanismo offre un controllo preciso dell’altezza e della posizione degli attrezzi, ottimizzando l’efficienza operativa.

Controllo della Direzione e della Velocità
Nei veicoli agricoli, come mietitrebbie o macchine per la raccolta, i pistoni idraulici sono utilizzati per controllare la direzione e la velocità di varie componenti, come ad esempio la regolazione dell’inclinazione della falciatrice o il movimento dei bracci di raccolta. Questo consente agli operatori di adattare le prestazioni delle macchine alle diverse condizioni del terreno e ai vari tipi di coltura.

Azionamento degli Attrezzi
I pistoni idraulici a doppio effetto vengono ampiamente impiegati per azionare attrezzi e accessori nelle macchine agricole, come ad esempio le presse per il fieno o le pinze per la movimentazione di materiali. La capacità di controllare con precisione la forza e il movimento consente un utilizzo efficiente di tali dispositivi, migliorando la produttività complessiva delle operazioni agricole.

Vantaggi e Benefici dei pistoni a doppio effetto

L’utilizzo del pistone idraulico a doppio effetto offre una serie di vantaggi significativi per gli agricoltori e gli operatori delle macchine agricole:

  • Potenza e Controllo: il pistone idraulico fornisce una potenza considerevole e un controllo preciso, consentendo agli operatori di adattare le operazioni alle esigenze specifiche del lavoro agricolo.
  • Versatilità: grazie alla sua capacità di movimento bidirezionale, il pistone idraulico è in grado di gestire una vasta gamma di compiti e applicazioni nelle macchine agricole.
  • Efficienza Energetica: l’uso efficiente della potenza idraulica consente di ridurre i consumi energetici complessivi e migliorare l’efficienza operativa delle macchine agricole.

Come è fatto il pistone idraulico a doppio effetto

Il pistone idraulico a doppio effetto è costituito da un cilindro rettificato all’interno, normalmente costruito in acciaio, il cui diametro interno è definito ALESAGGIO.
La pressione al suo interno viene tenuta da un fondello, saldato da un lato, e dall’altro da una testa forata, la quale è dotata di guarnizioni nella quale scorre lo STELO, che è una barra tonda di acciaio cromato.

All’interno, lo stelo è avvitato sullo stantuffo o pistone che, dotato di speciali guarnizioni, divide il volume interno del cilindro in due parti, collegate separatamente all’impianto oleodinamico di comando mediante due attacchi filettati, in modo da raccordarsi facilmente con le tubazioni in che forniscono l’olio in pressione.
Lo stelo, scorrendo avanti e indietro, genera una forza lineare proporzionale alla pressione dell’olio, che nelle applicazioni agricole è compresa tra poche decine di bar fino a un massimo di 180/190 bar. La lunghezza di scorrimento massima dello stelo si chiama CORSA.
Per identificare correttamente un pistone idraulico dobbiamo quindi indicare almeno l’alesaggio, il diametro dello stelo e la corsa, misurati in millimetri.

Differenza tra pistone idraulico a doppio effetto e a singolo effetto

I pistoni idraulici a doppio effetto sono comandati da due flussi di olio separati, che alternativamente mettono in pressione il cilindro dal lato fondello e dal lato stelo, producendo rispettivamente lo sfilamento e il rientro dello stesso.
Quelli a singolo effetto, invece, detti anche tuffanti, non hanno lo stantuffo interno, quindi l’olio in pressione, che entra solo dal lato fondello, esercita la forza direttamente sullo stelo, che ha un diametro molto grande, di solito poco più piccolo dell’alesaggio.


I pistoni a singolo effetto vengono comunemente usati nei sollevatori dei trattori che, come saprai, esercitano la forza solo verso l’alto, abbassandosi per forza di gravità, e nei sistemi di frenatura dei rimorchi.


Ne esistono anche di tipo telescopico, dotati di più steli cavi inseriti uno dentro l’altro, in modo da ottenere delle corse elevate in poco spazio. Questi trovano applicazione nei rimorchi ribaltabili.

Sul sito AZ Agri trovi una vasta gamma di pistoni idraulici standard, da completare con attacchi a snodo, raccordi idraulici ed accessori per configurare l’articolo su misura per il tuo uso.

Presa luci del rimorchio agricolo

Presa luci del rimorchio agricolo

Nel mondo agricolo, la sicurezza è una priorità fondamentale. Una delle pratiche essenziali per garantire un ambiente di lavoro sicuro è il corretto collegamento elettrico tra i trattori agricoli e le luci dei rimorchi. Questo aspetto spesso trascurato svolge un ruolo cruciale nella prevenzione degli incidenti stradali e nell’assicurare la visibilità durante le operazioni notturne. In questo articolo, esploreremo l’importanza di un corretto collegamento elettrico, i componenti coinvolti e i vantaggi che comporta parlando di presa luci del rimorchio agricolo. Approfondiamo dunque ciò che riguarda il collegamento elettrico tra i trattori agricoli e le luci del rimorchio, molto utile soprattutto se si notano delle anomalie nella fanaleria posteriore del rimorchio, come ad esempio luci che non si accendono, frecce invertite o altri problemi simili.

Presa luci del rimorchio: i collegamenti elettrici

Trattori e rimorchi sono dotati di prese e connettori specifici per il collegamento elettrico. È importante che essi siano compatibili e in buono stato per garantire un collegamento affidabile. Bisogna sapere che le prese elettriche dei rimorchi agricoli rispettano uno standard a 7 poli ben preciso, lo stesso dei vecchi autoveicoli di qualche decennio fa.

Aprendo la presa luci del rimorchio agricolo femmina montata sul trattore

Presa luci del rimorchio agricolo femmina

oppure la spina maschio luci rimorchio

Presa luci del rimorchio agricolo maschio

si può notare che la numerazione dei singoli poli rispetta il seguente standard di collegamento:

1 – L = indicatore di direzione sinistro
2 – 54/G = retronebbia, non usato nelle macchine agricole
3 – 31 = massa collegata al telaio del trattore e del rimorchio
4 – R = indicatore di direzione destro
5 – 58/R = luce di posizione lato sinistro
6 – 54 = luce di arresto (stop)
7 – 58/L = luce di posizione lato sinistro

Nel verificare i collegamenti si consiglia di procedere controllando prima sulla presa del trattore, in quanto spesso i problemi derivano dall’impianto luci di quest’ultimo, verificando l’effettiva uscita della corrente mediante un tester 12 volts o una semplice lampada collegata con 2 fili, provando in questo modo tutte le funzionalità delle luci posteriori.

Presa luci del rimorchio agricolo: ulteriori consigli

Per quanto riguarda la spina del rimorchio, invece, si potrà notare che, nella maggioranza dei casi, il cavo di collegamento ha solo 5 fili, per cui è consigliato escludere il collegamento 2 – 54/G (retronebbia) ed eventualmente il 7 – 58/L (posizione sinistra).

Per questo motivo spesso le luci di posizione destra e sinistra del rimorchio sono collegate insieme, a differenza di quelle del trattore. Si sconsiglia vivamente di ponticellare i collegamenti 5 e 7, per non danneggiare l’impianto luci di posizione del trattore, alterandone il carico sui fusibili.

Le prese femmina a 7 poli e le spine maschio sono componenti standard utilizzati per il collegamento elettrico tra trattori e rimorchi. Questi connettori sono progettati per fornire una connessione affidabile e sicura per trasmettere segnali elettrici essenziali per le luci dei rimorchi. Se devi sostituire la tua presa del trattore puoi scoprire di più sulla nostra Presa 7 poli CERMAG in alluminio cliccando qui.
Se invece vuoi scoprire di più sulle nostre staffe fissaggio presa a 7 poli ti consigliamo di navigare in questa sezione del sito e-commerce.

Lo sapevi che… sezione curiosità sulla presa luci del rimorchio

Lo sapevi che spesso sui trattori di recente produzione l’impianto elettrico delle luci di arresto aziona l’innesto della doppia trazione ogni volta che viene spinto il pedale del freno?

Per questo motivo bisogna fare molta attenzione a non sbagliare il collegamento 6 – 54, in quanto, se quella linea va in corto, potrebbe danneggiare seriamente il dispositivo di innesto della trazione anteriore del trattore!

Kit luci rimorchio senza fili: la novità del settore!

Ci sono ora in commercio dei kit luci rimorchio senza fili! Avete capito bene, niente collegamenti elettrici! Negli ultimi anni, il mercato agricolo ha visto l’introduzione di innovativi kit luci rimorchio senza fili, rappresentando una significativa evoluzione nella gestione della sicurezza e nel collegamento elettrico. Questi sistemi, al contrario delle soluzioni tradizionali, eliminano la necessità di cavi elettrici, offrendo numerosi vantaggi in termini di praticità e flessibilità.

I kit luci rimorchio senza fili utilizzano la tecnologia wireless per trasmettere segnali elettrici tra il trattore e il rimorchio. Il sistema si compone semplicemente di un trasmettitore, che si collega direttamente alla presa femmina del trattore e a due fanalini posteriori che si applicano sul lato posteriore del rimorchio con un supporto magnetico. Questa configurazione senza fili elimina la necessità di gestire intricati cavi e semplifica notevolmente il processo di collegamento e scollegamento.

A questo punto la domanda sorge spontanea: come si alimentano i componenti? Semplice, il trasmettitore viene alimentato dalle luci di posizione del trattore, mentre i fanalini rimorchio hanno delle batterie all’interno che possono essere ricaricate a casa o sul trattore, mediante una presa mini USB, proprio come avviene per la ricarica del proprio smartphone. Tenendo conto che l’autonomia supera tranquillamente la giornata di lavoro è un sistema comodo, no?

Questi kit sono inoltre dotati di luci a LED rimorchio trattore, le quali sono estremamente efficienti dal punto di vista energetico. Consumano significativamente meno energia rispetto alle lampadine tradizionali, contribuendo così a una maggiore efficienza. Le luci a LED producono una luce più luminosa rispetto alle lampadine tradizionali. Questo migliora la visibilità del rimorchio, aumentando la sicurezza stradale, specialmente nelle condizioni di scarsa illuminazione o di visibilità ridotta.

Sicurezza su strada e nel lavoro: l’importanza delle luci rimorchio

Le luci del rimorchio svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione degli incidenti stradali. Forniscono segnalazioni chiare agli altri utenti della strada riguardo alle intenzioni del conducente, riducendo il rischio di collisioni e migliorando la sicurezza generale. Durante le ore notturne, la visibilità è ridotta e il corretto funzionamento delle luci del rimorchio diventa ancor più critico. Luci posteriori, luci di stop, frecce direzionali e luci di posizione contribuiscono a rendere il veicolo agricolo più visibile, riducendo il pericolo di incidenti, quindi è bene non sottovalutare l’argomento di oggi su presa luci del rimorchio agricolo. A proposito, se devi sostituire le luci del tuo rimorchio scopri i nostri ultimi pezzi: fanalino posteriore destro e fanalino posteriore sinistro CERMAG ti aspettano sul nostro sito.
Ma continuiamo il nostro discorso.

Le luci del rimorchio forniscono informazioni chiare sui movimenti e le intenzioni del veicolo agricolo. Quelle di stop e le frecce direzionali segnalano arresti improvvisi e cambi di direzione, migliorando la prevedibilità del veicolo sulla strada. Le luci posteriori del rimorchio contribuiscono anche a prevenire incidenti frontali, avvertendo i veicoli che si avvicinano dal retro della presenza del trattore e del rimorchio.

Garantire il corretto funzionamento di ciascun elemento contribuisce a migliorare la visibilità e la prevedibilità del veicolo agricolo su strada, riducendo il rischio di incidenti e migliorando la sicurezza generale. Ora sapete tutto sulla presa luci del rimorchio agricolo.

barre falcianti

Perché le barre falcianti bilama hanno sostituito le monolama

Le barre falcianti sono componenti di attrezzature agricole utilizzate per falciare l’erba o le piante in un campo. Tali strumenti sono progettati per essere montati su un trattore o su un’altra macchina agricola con lo scopo di tagliare uniformemente il manto verde o i vegetali a un’altezza specifica. Questo rende più facile e veloce la raccolta dei prodotti agricoli o l’eliminazione di erbe infestanti.

Le barre falcianti sono una componente importante dell’agricoltura moderna: questi strumenti consentono agli agricoltori di tagliare uniformemente e all’altezza desiderata, rendendo più facile e veloce il momento della raccolta.

Le barre falcianti devono essere agganciate a un trattore o ad un’altra macchina agricola, e sono progettate per essere utilizzate in una vasta gamma di condizioni. Questi strumenti sono inoltre disponibili in diverse larghezze, che possono essere selezionate in base alle dimensioni del campo che si desidera falciare. In più, le barre falcianti sono progettate per essere resistenti e durature, con lo scopo di garantire che possano essere utilizzate per molte stagioni. La durata di una barra falciante, infatti, dipende da molte variabili, tra cui la qualità del materiale, la frequenza e l’intensità dell’utilizzo, le condizioni ambientali e la manutenzione cui viene sottoposta. In generale, una barra falciante di buona qualità può durare diversi anni, anche decenni, ma solo se viene utilizzata correttamente e mantenuta regolarmente.

Oltre a rendere più facile e veloce il taglio dell’erba o delle piante, le barre falcianti hanno anche altri vantaggi. Ad esempio, possono aiutare a mantenere un terreno sano e fertile, poiché eliminano l’erba e le piante in eccesso, che potrebbero competere con le coltivazioni, sottraendo loro l’acqua e i nutrienti. Inoltre, possono anche migliorare l’aspetto del campo, rendendo il terreno più uniforme e ben curato.

Barre falcianti: utilizzo e consigli

Tuttavia, è importante seguire alcune precauzioni durante l’utilizzo delle barre falcianti.
Ad esempio, è importante verificare che il trattore o la macchina agricola siano ben equilibrati e stabili, in modo che la barra falciante non causi danni durante l’uso. Inoltre, è importante seguire le istruzioni del produttore per garantire un utilizzo sicuro e corretto delle barre falcianti.

Le barre falcianti possono essere utilizzate principalmente con due strumenti agricoli:

  • Una barra falciante per motocoltivatore è un’attrezzatura agricola progettata per essere montata su un motocoltivatore e utilizzata per falciare erba, fieno e altri materiali simili. Le barre falcianti per motocoltivatore sono un’opzione conveniente per gli agricoltori che desiderano falciare piccole superfici o spazi angusti. Queste barre sono progettate per essere facili da montare e utilizzare, e possono essere utilizzate in una vasta gamma di applicazioni agricole, tra cui il mantenimento delle aiuole, delle bordure e dei prati. In generale, le barre falcianti per motocoltivatore sono una buona scelta per chi cerca un’attrezzatura flessibile e versatile per il proprio giardino o per la propria attività agricola.
  • Una barra falciante per trattore è un’attrezzatura agricola progettata per essere montata su un trattore e utilizzata per falciare erba, fieno e altri materiali simili. Le barre falcianti per trattore sono un’opzione conveniente per gli agricoltori che desiderano falciare grandi superfici o aree aperte. Queste barre sono progettate per essere robuste e resistenti, e possono essere utilizzate per diverse attività agricole, tra cui la raccolta del fieno, la falciatura delle erbe infestanti e la pulizia delle bordure.

Barre falcianti: tipologie

Le barre falcianti si dividono in due tipologie: monolama e bilama. Entrambi questi tipi di barre hanno i loro vantaggi e svantaggi, e scegliere il tipo giusto dipende dalle esigenze specifiche dell’utilizzatore. Vediamo le peculiarità di ciascuna tipologia di barra falciante.

Le Barre falcianti monolama

Le barre falcianti monolama sono attrezzature agricole utilizzate per la falciatura dell’erba o delle piante in un campo. Questi strumenti sono progettati con una singola lama affilata che taglia uniformemente il manto verde a un’altezza specifica. Le barre falcianti monolama sono montate su un trattore o su un’altra macchina agricola e possono essere utilizzate per una vasta gamma di condizioni. Questi strumenti sono disponibili in diverse larghezze, che possono essere selezionate in base alle dimensioni del campo che si desidera falciare.

L’utilizzo delle barre falcianti monolama è consigliato durante il periodo di crescita dell’erba o delle piante, quando sono presenti molte foglie e tigli rigogliosi. Questo periodo di solito va da primavera a estate, ma può variare a seconda del clima e delle condizioni del terreno.

Oltre a rendere più facile e veloce il taglio dell’erba o delle piante, le barre falcianti monolama hanno anche altri vantaggi. Ad esempio, possono aiutare a mantenere un terreno sano e fertile, poiché eliminano l’erba e le piante in eccesso che potrebbero competere con le piante coltivate per l’acqua e i nutrienti. Inoltre, possono anche migliorare l’aspetto del campo, rendendo il terreno più uniforme e ben curato.

Inoltre, le barre falcianti monolama possono essere utilizzate per diversi scopi, come la falciatura di pascoli, campi di grano, campi di erba medica e altro ancora. Questi strumenti possono anche essere utilizzati per la falciatura di erbe infestanti, che possono competere con le piante coltivate per l’acqua e i nutrienti.

Barre falcianti bilama

Le barre falcianti bilama sono un tipo di attrezzatura agricola utilizzata per la falciatura di erbe e piante in un campo. Queste barre sono dotate di due lame affiancate che lavorano insieme per tagliare la vegetazione.

Le barre falcianti bilama sono utilizzate principalmente per la falciatura di erbe alte e spesse, come la gramigna o l’erba medica. Possono anche essere utilizzate per la falciatura di piante infestanti, che possono competere con le piante coltivate per l’acqua e i nutrienti. Inoltre, questi strumenti possono essere utilizzati per la falciatura di pascoli, campi di grano e altro ancora.

I vantaggi delle barre falcianti bilama includono una maggiore efficienza e velocità nella falciatura. Con due lame che lavorano insieme, le barre bilama possono tagliare erbe e piante più spesse e alte in un solo passaggio, risparmiando tempo e fatica rispetto all’utilizzo di una sola lama.

Inoltre, le barre falcianti bilama possono anche aumentare la qualità del taglio rispetto alle barre monolama. Con due lame che lavorano insieme, il taglio è più uniforme e preciso, il che è importante per la crescita delle coltivazioni e per evitare danni alle piante stesse.

Le barre falcianti bilama sono quindi un’attrezzatura agricola utile e versatile per la falciatura di erbe e piante in un campo. Con i loro vantaggi in termini di efficienza, velocità, qualità del taglio e personalizzazione, questi strumenti possono essere una valida soluzione per molte attività agricole.

Tuttavia, è importante prestare attenzione alle precauzioni durante l’utilizzo di questi strumenti per garantire un uso sicuro e corretto.

Le barre falcianti bilama possono anche essere dotate di funzioni avanzate, come regolazioni dell’altezza e della posizione, che possono aumentare ulteriormente la loro efficienza e flessibilità.

Vantaggi e svantaggi delle barre falcianti

Le barre monolama sono dotate di una sola lama, che viene utilizzata per tagliare la vegetazione, sono più semplici e più leggere rispetto alle barre bilama, e sono quindi più adatte per la falciatura di erbe leggere o piante giovani. Inoltre, questi strumenti sono più facili da manovrare e da mantenere rispetto alle barre bilama.

  • Svantaggi delle barre monolama: poiché hanno una sola lama, queste barre possono essere più lente nella falciatura di erbe e piante più spesse e alte. Inoltre, possono anche causare un taglio non uniforme, che può essere dannoso per le piante coltivate.

Le barre bilama sono dotate di due lame affiancate che lavorano insieme per tagliare la vegetazione, sono più pesanti e più complesse rispetto alle barre monolama, ma offrono una maggiore efficienza e velocità nella falciatura. Questi strumenti sono ideali per la falciatura di erbe alte e spesse, come la gramigna o l’erba medica, e possono anche essere utilizzati per la falciatura di piante infestanti.

  • Svantaggi delle barre bilama: poiché sono più pesanti e complesse, queste barre possono essere più difficili da manovrare e da mantenere rispetto alle barre monolama.

In conclusione, scegliere tra barre falcianti monolama e bilama dipende dalle esigenze specifiche dell’utilizzatore. Le barre monolama sono più semplici e più leggere, ma meno efficienti nella falciatura di erbe e piante più spesse e alte. Al contrario, le barre bilama sono più pesanti e complesse, ma più efficienti e adatte per la falciatura di erbe e piante più spesse e alte.

È importante valutare attentamente questi fattori prima di scegliere il tipo di barra falciante più adatto alle proprie esigenze. Inoltre, è sempre consigliabile acquistare barre falcianti di buona qualità da fornitori affidabili e seguire le istruzioni d’uso per garantire la sicurezza durante l’utilizzo.

Alcuni marchi di barre falcianti

  • BCS è una marca di attrezzature agricole che produce, tra le altre cose, barre falcianti. Queste barre sono progettate per essere montate sui trattori BCS o su altri trattori con attacco universale. Le barre falcianti BCS possono essere monolama o bilama, e possono essere dotate di diverse caratteristiche e funzioni. In generale, le barre falcianti BCS sono una buona scelta per chi cerca una barra affidabile, robusta e facile da usare.
  • Gaspardo è una marca leader nel settore agricolo che produce una vasta gamma di attrezzature, tra cui barre falcianti. Queste barre sono progettate per essere montate sui trattori. Le barre falcianti Gaspardo possono essere monolama o bilama, e possono essere dotate di diverse funzioni, tra cui regolazioni dell’altezza, regolazioni della posizione, rulli di supporto e molto altro. Queste barre sono progettate per essere affidabili, robuste e facili da usare, e possono essere utilizzate per diversi scopi agricoli.

Altri marchi di barre falcianti sono:

  • Gribaldi & Salvia (GS);
  • Enorossi;
  • Losi;
  • Cavalli.

Perché scegliere una barra falciante bilama

Le barre falcianti bilama sono ormai più utilizzate delle monolama perché offrono diversi vantaggi rispetto a queste ultime. Ecco alcune delle ragioni principali per cui le barre falcianti bilama sono più popolari:

  • Maggiore capacità di taglio: le barre falcianti bilama hanno due lame che lavorano insieme, il che significa che possono falciare più erba in un solo passaggio rispetto alle barre monolama. Questo è particolarmente utile per gli agricoltori che devono falciare grandi superfici o per quelli che devono lavorare in fretta.
  • Migliore qualità del taglio: le barre falcianti bilama possono offrire una maggiore qualità del taglio rispetto alle barre monolama. Questo è perché le due lame lavorando insieme riescono a tagliare l’erba più uniformemente, il che significa che il fieno o il foraggio che si ottiene è più uniforme.
  • Maggiore versatilità: le barre falcianti bilama possono essere regolate in modo da adattarsi a diverse altezze di erba e terreni. Possono essere utilizzate in una vasta gamma di situazioni e condizioni, il che le rende più versatili rispetto alle barre monolama.
  • Più facili da usare: le barre falcianti bilama possono essere più facili da usare rispetto alle barre monolama, poiché sono progettate per funzionare in modo più efficiente.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui le barre falcianti bilama sono utilizzate più delle monolama. Tuttavia, è importante notare che entrambi i tipi di barre hanno i loro vantaggi e svantaggi, e che la scelta finale dipenderà dalle esigenze specifiche di ogni agricoltore.

Affidati ai nostri esperti per ricevere i consigli migliori, trovare ricambi di qualità e ottenere la resa massima dal tuo terreno.

Contattaci per informazioni, accessori e preziosi suggerimenti.

Same delfino

Same Delfino 35 dt, uno dei trattori più venduti

Same (Società Accomandita Motori Endotermici) è un’azienda italiana fondata nel 1942 che produce trattori e macchine agricole. La sede principale è a Treviglio, in provincia di Bergamo, in Italia. Same è diventata nota per la produzione di trattori di medie e grandi dimensioni, e per la sua tecnologia avanzata e innovativa.

Nel corso degli anni, Same ha ampliato la sua gamma di prodotti, includendo anche escavatori, caricatori e altre attrezzature per la movimentazione del terreno. L’azienda ha anche acquisito altre aziende leader del settore come Lamborghini Trattori, Hürlimann Trattori e Deutz-Fahr.

Same ha una forte presenza in Europa e in America Latina, ma ha anche filiali in Asia, Africa e Australia. L’azienda si distingue per la produzione di trattori con motori a basso consumo di carburante, con emissioni ridotte e con un alto livello di sicurezza e comfort per l’operatore.

Nel tempo, Same ha sempre investito in ricerca e sviluppo per migliorare le prestazioni dei propri trattori e per soddisfare le esigenze dei propri clienti, puntando sull’innovazione tecnologica e sull’ecosostenibilità.

L’azienda offre una gamma completa di trattori, dai piccoli trattori gommati ai grandi trattori cingolati, per soddisfare le esigenze dei clienti in diverse applicazioni agricole e industriali. Same offre anche una vasta gamma di attrezzature agricole compatibili con i propri trattori, come aratri, erpici, seminatrici e mietitrebbie.

Same si distingue anche per il suo servizio di assistenza post-vendita, con una rete di concessionari e centri di assistenza sparsi in tutto il mondo per garantire che i propri trattori e attrezzature siano sempre in perfette condizioni di funzionamento.

In generale, Same è un’azienda leader nel settore dei trattori e delle macchine agricole, con una lunga storia di produzione di trattori di alta qualità e con una forte attenzione all’innovazione e all’ecosostenibilità.

Same Delfino 35 dt: la storia

Il Same Delfino 35 è un trattore gommato prodotto dalla Same tra gli anni ’70 e ’90. Era dotato di un motore diesel a 2 cilindri raffreddato ad aria e di un sistema di sollevamento idraulico per sollevare e abbassare gli attrezzi agricoli. Era anche dotato di un sistema di trasmissione che consentiva di regolare la velocità delle ruote per adattarsi alle esigenze del lavoro.

Il Same Delfino 35 era dotato di un sistema di trasmissione a 6 velocità in avanti più 2 retromarce con super riduttore opzionale. Era in grado di raggiungere una velocità massima di 25 km/h. Il peso del veicolo era di circa 1.600 kg e la potenza massima erogata dal motore era di 35 CV.

Il Delfino 35 dt della Same era un trattore compatto e maneggevole, con un motore diesel da 35 cavalli di potenza. Progettato per lavori di mantenimento e manutenzione in piccoli appezzamenti di terreno e per lavori in vigneti e frutteti. Era dotato di una trasmissione meccanica e di un sistema di freni a disco a secco, poi evolutisi in freni a disco a bagno d’olio (nelle ultime serie), che lo rendevano facile da guidare e manovrare. Tra le evoluzione che questo trattore ha subito negli anni, ricordiamo il passaggio dallo sterzo meccanico a quello idraulico.

Il Same Delfino 35 era utilizzato principalmente per lavori di aratura, trasporto di materiali, trasporto di bestiame e altre attività agricole. Era anche utilizzato per lavori di costruzione come la preparazione del terreno e la movimentazione di materiali.

Il Same Delfino 35 è stato uno dei trattori gommati più venduti della Same, ed è stato utilizzato per molti anni in tutta Europa e America Latina. Era apprezzato per la sua versatilità e robustezza, ed era considerato un’icona dei trattori gommati della Same, per la sua longevità e la sua efficienza. Ancora oggi non è raro trovarlo sul mercato, viene per questo regolarmente revisionato grazie proprio alla buona reperibilità dei ricambi.

fiat 11090

Fiat 110-90: la Storia

I trattori gommati sono veicoli agricoli che utilizzano ruote in gomma al posto di cingoli per muoversi su terreni morbidi e accidentati.

I trattori gommati sono utilizzati principalmente per lavorare su terreni morbidi e accidentati, come campi di terra rossa o di montagna. Possono essere utilizzati per lavori come aratura, trasporto di materiali, trasporto di bestiame e altre attività agricole.
I trattori gommati sono dotati di un sistema di sollevamento idraulico per sollevare e abbassare gli attrezzi agricoli, e di un sistema di trasmissione che consente di regolare la velocità delle ruote per adattarsi alle esigenze del lavoro.
Esistono diverse tipologie di trattori gommati, quattro per la precisione:

  •  Trattore a ruote isodiametriche (tutte uguali);
  • Trattore a ruote grandi posteriori e ruote piccole anteriori (il Fiat 110-90 ad esempio);
  • Trattore a trazione solo posteriore;
  • Trattore a doppia trazione (DT), conosciuto anche come, a trazione integrale o 4 ruote motrici.

Ciascuna tipologia di trattore gommato è progettata per soddisfare esigenze specifiche e per lavorare su terreni diversi.

Fiat 110-90: la storia

Il trattore gommato Fiat 110-90 è un modello di trattore prodotto dalla Fiat tra gli anni ’80 e ’90. Era dotato di un motore diesel a 6 cilindri e di un sistema di sollevamento idraulico per sollevare e abbassare gli attrezzi agricoli. Era anche dotato di un sistema di trasmissione che consentiva di regolare la velocità delle ruote per adattarsi alle esigenze del lavoro.
Il Fiat 110-90 era dotato di un sistema di trasmissione a 4 marce sincronizzate, con 3 riduttori. Era in grado di raggiungere una velocità massima di 30 km/h (prima serie) e 40 km/h l’ultima serie. Il peso del veicolo era di circa 4.700 kg e la potenza massima erogata dal motore era di 110 CV.
Veniva utilizzato principalmente per lavori di aratura, trasporto di materiali, trasporto di bestiame e altre attività agricole. Era anche utilizzato per lavori di costruzione come la preparazione del terreno e la movimentazione di materiali.
Il Fiat 110-90 è stato uno dei trattori più venduti della Fiat, è stato utilizzato per molti anni in tutta Europa e America Latina. Era apprezzato per la sua versatilità e robustezza, ed era utilizzato sia per lavori agricoli che per lavori di costruzione. Era considerato un’icona dei trattori gommati della Fiat, per la sua longevità e la sua efficienza.

Cosa si può fare con un trattore gommato?

I trattori gommati possono essere utilizzati per una vasta gamma di lavorazioni agricole e di costruzione. Ecco alcune delle lavorazioni più comuni che possono essere effettuate con i trattori gommati:

  • Aratura: i trattori gommati possono essere utilizzati per arare i campi preparando il terreno per la semina;
  • Trasporto di materiali: i trattori gommati possono essere utilizzati per trasportare materiali come letame, compost o materiali di costruzione;
  • Trasporto di bestiame: i trattori gommati possono essere utilizzati per trasportare bestiame da un campo all’altro o per spostare le stalle:
  • Erpicatura: i trattori gommati possono essere utilizzati per erpicare i campi e rimuovere i detriti;
  • Lavori di costruzione: i trattori gommati possono essere utilizzati per lavori di costruzione come la preparazione del terreno, la movimentazione di materiali e la costruzione di strade;
  • Lavori forestali: i trattori gommati possono essere utilizzati per lavori di taglio e trasporto legname;
  • Spandimento di fertilizzanti e concimi: i trattori gommati possono essere utilizzati per spandere fertilizzanti e concimi sui campi;
  • Irrigazione: i trattori gommati possono essere utilizzati per distribuire l’acqua sui campi tramite sistemi di irrigazione;
  • Traino di rimorchi e carri agricoli: i trattori gommati possono essere utilizzati per trainare rimorchi e carri agricoli, per trasportare attrezzi e materiali.

Trattore cingolato o gommato: usi diversi

Ci sono alcune differenze chiave tra i trattori gommati e quelli a cingoli, eccone alcune:

  • Tipo di ruote: i trattori gommati utilizzano ruote in gomma, mentre i trattori a cingoli utilizzano cingoli;
  • Aderenza: i trattori gommati offrono una minore aderenza su terreni morbidi e accidentati rispetto ai trattori a cingoli;
  • Versatilità: i trattori gommati sono più versatili rispetto ai trattori a cingoli, poiché possono essere utilizzati per una gamma più ampia di lavorazioni agricole e di costruzione;
  • Maneggevolezza: i trattori gommati sono generalmente meno maneggevoli rispetto ai trattori a cingoli, si fa quindi più fatica a girare e manovrare in spazi ristretti;
  • Consumo di carburante: i trattori gommati possono consumare meno carburante rispetto ai trattori a cingoli;
  • Manutenzione: i trattori a cingoli hanno bisogno di manutenzione più frequente rispetto ai trattori gommati, poiché le ruote in gomma sono meno soggette ad usura;
  • Terreni: i trattori a cingoli sono particolarmente adatti per i terreni difficili come fango, neve, sabbia e rocce, mentre i trattori gommati sono più adatti per terreni morbidi;
  • Velocità: i trattori a cingoli hanno una velocità più bassa rispetto ai trattori gommati.